ALLATTARE AL SENO:  una danza d’amore

di Clelia Sabino




L'allattamento al seno è un modo naturale e fisiologico di nutrire sia neonati che bambini piccoli e il latte umano è latte prodotto in modo specifico per il piccolo dell'uomo. 

Ogni mammifero produce un latte particolare, con composizione diversa, in base alle esigenze di crescita e di sviluppo della propria specie ad es. animali che vivono in ambienti molto freddi avranno un latte ad alto tenore di grassi (come quello delle balene che è simile ad una crema), altri mammiferi per esempio nascondono la propria prole nelle tane da cui si allontanano per diverse ore alla ricerca del cibo, il loro latte quindi deve lasciare il cucciolo sazio per molto tempo.

Il cucciolo dell’uomo è così immaturo da avere un bisogno estremo e prolungato di accudimento materno: infatti ha bisogno di essere tenuto in braccio e coccolato al fine di favorire un sano sviluppo psico-fisico.

Il segreto per un buon allattamento è di attaccare il bambino al seno in modo corretto. Un bambino che viene attaccato bene alla mammella riesce a ricevere bene il latte. Un bambino che è attaccato male alla mammella trova difficoltà a ricevere il latte, specialmente se la produzione è bassa. Inoltre, quando il bambino viene attaccato male può causare dolori ai capezzoli. Se non riceve bene il latte, di solito sta al seno a lungo, con la conseguenza che il dolore della mamma aumenta.


Il neonato dovrebbe essere messo al seno subito dopo la nascita. Infatti le ricerche hanno dimostrato che appena viene al mondo, il bambino ha nel sangue un tasso di adrenalina altissimo ed è più sveglio di quanto non lo sarà nelle ore e nei giorni successivi. Questo gli permette di essere particolarmente recettivo agli stimoli dell’ambiente esterno  e di fare conoscenza con colei che per nove mesi lo ha cullato e nutrito nel suo grembo: colei con la quale ha iniziato una danza d’amore!
Il piccolo appena nato si muove da solo sull'addome della madre fino a raggiungere il seno e comincia a succhiare senza l'aiuto di nessuno. Questo processo può durare un'ora o più, ma si dovrebbe concedere alla madre e a lui questa possibilità per conoscersi a vicenda. 

I neonati ai quali viene permesso di attaccarsi da soli alla mammella, rischiano molto meno di avere in seguito dei problemi con l'allattamento. Questo processo non richiede nessuno sforzo da parte della madre e il motivo per cui non può essere fatto perché lei è stanca dopo il parto, è spesso una scusa di noi operatori sanitari indaffarati in mille altre cose, tanto da non fermarsi un attimo ad ammirare l’amore e le gioie che ci offre la vita!  Studi hanno provato che il contatto pelle a pelle,"skin to skin contact", fra madre e bambino, mantiene il neonato così caldo come lo farebbe una culla termica.

 La madre e il neonato dovrebbero stare nella stessa stanza. Non c'è assolutamente nessuna ragione medica perché madri e neonati sani debbano essere separati l'uno dall'altro, neanche per brevi periodi. Non esistono prove che le madri che vengono separate dai loro neonati godano di più riposo. Al contrario, sono più riposate e meno stressate quando sono con i loro bambini. Madri e bambini imparano a dormire con lo stesso ritmo.  Se si fa vedere alla mamma come allattare il bambino mentre entrambi sono sdraiati potrà riposare meglio. Molto tempo prima di cominciare a piangere, il neonato fa capire che è pronto per la poppata.
Non sempre la nascita avviene in condizioni fisiologiche e talvolta la mamma e il neonato vengono separati  per motivi gravi di salute di entrambi o di uno dei due, e non possono approfittare di questo momento speciale per fare conoscenza, allora le prime braccia nelle quali verrà avvolto saranno quelle del padre il quale lo riempirà di cure, di attenzioni, di amore che solo un genitore sa dare….

Vorrei concludere quest’articolo  affermando che questa danza che è iniziata a due, nove mesi prima, deve proseguire a tre (quando è presente il padre), e se una mamma per problemi di salute o altri ha deciso di non allattare, noi operatori sanitari, dopo averla informata dei benefici sulla salute materna e del neonato che l’allattamento produce, abbiamo il compito di sostenere la donna, aiutarla ed educarla a fare i primi passi……… perché si può ballare anche con un’altra musica: l’amore e le coccole che saranno le note principali per questo valzer.

Clelia Sabino  Infermiera- IBCLC (clicca qui per conoscermi meglio) 
Bibliografia . Catanzani-  P. Negri "Allattare un gesto d'amore" Bonomi editore 2005 




Articoli Gravidanza, Parto e Allattamento

Bola Messicana - Ciondolo Chiama Angeli
Slip post-parto Tessuto Non Tessuto
Slip post-parto Rete
Coppette Assorbilatte Chicco
Tiralatte manuale Prenatal
Abbigliamento Premaman
Ricevete la newsletter.

Siete già clienti? Inserite l'e-mail e la vostra password:
Non sei ancora registrato?
Clicca qui!
TUTINA BABBO NATALE NEONATO
ULTIMI PEZZI tutine di Babbo NATALE!
Nuove Magliette Premaman
Magliette premaman
Simpatiche magliette con bimbi che sbirciano dal pancione!
feedback dei nostri clienti
Spedizione Gratuita*
Spedizione Gratuita
Spedizione a SOLI 4,90 €, gratuita per ordini superiori a 60 euro!
* IDEA REGALO NASCITA
Cuddledry, il telo da bagno
Pubblica su FaceBook

Spese di Spedizione
Editoriali per le mamme
www.MammaBimbo.it

Promuovi anche tu la tua Pagina
Mamma in forma con mammafit
Mamme in Forma con il passeggino!

Allattamento al seno
Calcolo data parto